Contenuto principale

Messaggio di avviso

INFORMATIVA: Per migliorare l'esperienza di navigazione delle pagine, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la "privacy policy".
Acconsenti all'uso dei cookie?

LE STAGIONI NEL PIATTO

del servizio Dietetica pediatrica AOU Meyer

Una merenda semplice per i nostri piccoli, perfetta per questa stagione in cui regnano le arance. Per guarnire le coppette o i bicchieri potete utilizzare spicchi di arance a cui avrete tolto la pellicina bianca, ma anche qualche lampone, per dare colore e un tocco di creatività.

Ingredienti

  • 4 arance
  • 3 uova
  • gr. 50 di zucchero
  • gr. 150 di yogurt greco
  • gr. 10 di gelatina in fogli
  • mezzo bicchiere latte
  • mezzo lime
  • qualche lampone per decorare

Preparazione. Prendete una ciotola d'acqua fredda e mettete i fogli di gelatina ad ammorbidire.
Ora in una casseruola montate i tuorli d'uovo con lo zucchero fino ad ottenere una crema spumosa. Poi aggiungetevi il latte caldo un po’ alla volta e continuate a mescolare.
Ora mettete a cuocere la crema ottenuta a bagnomaria fino a che la crema si addenserà. Toglietela dal fuoco, incorporatevi la gelatina ammorbidita e strizzata e lasciate intiepidire.
Sbucciate le arance e ad ogni spicchio togliete la pellicina bianca, poi unite la polpa spellata alla crema e mescolate delicatamente. Incorporate lo yogurt e gli albumi montati a neve, infine il succo di lime.
Versate la mousse in bicchieri con lo stelo oppure in delle coppette, mettetele nel frigorifero e lasciatele riposare per cinque ore.
Al momento di servire tirate fuori dal frigorifero e guarnite con spicchi di arancio spellati e qualche lampone. Potete anche tagliere la buccia di un arancio a striscioline sottili e guarnirvi la mousse. Potete anche tagliere dei dischetti di arancio e farli seccare al forno e poi posarli sulla mousse o accanto al bicchiere sul piattino di portata.

Le arance in cucina

Le arance rappresentano un'importante fonte di vitamine: soprattutto la C e la A, ma anche una larga parte di quelle del gruppo B, (in particolare tiamina, riboflavina e oltre alla vitamina PP, ovvero la niacina) e per il fabbisogno giornaliero di vitamina C, basta consumare 2 o 3 arance al giorno. La vitamina C è importante innanzitutto perché contribuisce a rafforzare il sistema immunitario e aiuta quindi a prevenire raffreddori e malattie da raffreddamento. Ma non è tutto: le arance vantano anche un elevato contenuto di bioflavonoidi, sostanze importanti soprattutto per la ricostituzione del collagene del tessuto connettivo, il rafforzamento delle ossa, dei denti e delle pareti dei vasi sanguigni. Inoltre la qualità rossa delle arance è molto ricca di antocianine in grado di contrastare con successo, gli stati infiammatori. La vitamina C contenuta nell’arancia ha evidenziato, oltre a ciò, proprietà antianemiche poiché favorisce l’assorbimento del ferro, utile per la formazione dei globuli rossi.