Contenuto principale

Messaggio di avviso

INFORMATIVA: Per migliorare l'esperienza di navigazione delle pagine, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la "privacy policy".
Acconsenti all'uso dei cookie?

LE STAGIONI NEL PIATTO

del servizio Dietetica pediatrica AOU Meyer

Ingredienti per 15 crocchette

  • 500 gr. di patate
  • 200 g. di fagiolini
  • Un uovo
  • Un pizzico di sale
  • 25 g. di parmigiano grattugiato
  • 5-6 foglioline di menta
  • Pangrattato q.b.
  • Olio extravergine di oliva quanto basta

Preparazione. Lessate le patate, sbucciatele e passatele nello schiacciapatate. In una pentola a parte lessate i fagiolini dopo averli lavati e mondati, tagliateli a piccoli pezzettini e passateli in padella per qualche minuto con un cucchiaino di olio extravergine e qualche fogliolina di menta tritata. Passateli poi nel mixer fino ad ottenere una purea liscia. Impastate insieme le patate passate, la purea di fagiolini, l’uovo e il formaggio grattugiato. Con le mani ricavate delle crocchette, passatele nel pangrattato e disponetele sulla teglia del forno foderata da carta da forno. Infornate le crocchette nel forno già caldo a 180 gradi, fino a quando diventeranno belle dorate.

Variante per i più piccoli. Non aggiungere il sale nell’impasto e fare delle polpettine di piccole dimensioni che possono essere cotte in forno o nel brodo.

Qualche curiosità sugli alimenti

I fagiolini. I fagiolini sono una fonte preziosa di vitamine e di sali minerali. Contengono soprattutto vitamina A, vitamina C, potassio, ferro e fosforo. Sono anche una fonte vegetale di calcio da non sottovalutare. Le proprietà benefiche dei fagiolini sono inoltre legate al loro contenuto di antiossidanti, come il betacarotene e la luteina, benefici per il cuore e per la circolazione e potrebbero anche risultare utili per proteggere il nostro organismo dalle infiammazioni.I fagiolini sono anche una fonte di silicio, un minerale meno conosciuto rispetto al calcio e al magnesio ma che è considerato molto importante per la salute delle ossa e per la formazione del tessuto connettivo. 100 grammi di fagiolini freschi crudi contengono 2,1 grammi di proteine e 2,4 grammi di carboidrati, con un totale di 2,9 grammi di fibre. Inoltre forniscono al nostro organismo 280 mg di potassio, 35 mg di calcio e 48 mg di fosforo per quanto riguarda i sali minerali. I fagiolini sono anche una fonte di vitamina, con 6 mg di vitamina C e 41 µg di vitamina A.

Le patate. Regine dei tuberi, le patate sono ricche di vitamina C, efficace nel limitare i danni causati dai radicali liberi, molecole di ossigeno nocive per i tessuti organici. Il macro nutriente principale di questo ortaggio è l’amido: una parte di questo raggiunge immodificata il nostro intestino, dove svolge un’azione del tutto simile a quella della fibra alimentare. In merito a questo, le patate sono anche una fonte di fibra: contengono 3 g di fibre ogni 100 g di alimento. L’amido resistente e le fibre contribuiscono a controllare la glicemia e il livello dei grassi nel sangue.
Le patate apportano una significativa quantità di vitamine, soprattutto vitamina C: 100 g di patate al vapore ne contengono circa 5.5 mg. Nelle patate novelle questo apporto raddoppia.
Una porzione media di patate bollite o al vapore apporta anche una buona quantità di vitamine B1, B6 e folati. In merito al contenuto di sali minerali interessante è l’apporto di potassio.
I bambini adorano le crocchette, allora perché non prepararle più spesso, cuocendole al forno? Se la crocchetta “nasconde” la verdura di stagione è ancora più buona e nutriente. Poiché le patate sono ricchi di amido potete ridurre la quantità di pasta o di pane per avere un pasto più equilibrato.