Contenuto principale

Messaggio di avviso

INFORMATIVA: Per migliorare l'esperienza di navigazione delle pagine, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la "privacy policy".
Acconsenti all'uso dei cookie?

LE STAGIONI NEL PIATTO

del servizio Dietetica pediatrica AOU Meyer

Ingredienti per 4 persone

  • gr. 400 farina 0 per pane
  • gr. 25 lievito di birra
  • gr. 250 farina di castagne
  • 1 cucchiaio di miele millefiori
  • 3 cucchiai olio di oliva extravergine
  • 1 cucchiaio di cacao amaro
  • ml. 300 acqua tiepida
  • sale q.b.

Preparazione. In una ciotola, fai sciogliere il lievito con un cucchiaio di miele in un po’ d’acqua tiepida. Copri e lascia riposare per circa 15 minuti. Setaccia la farina 0 (lasciandone da parte 50 g) e quella di castagne e disponile a fontana su una spianatoia con il cacao amaro, il lievito e una presa di sale.
Comincia a impastare, poi aggiungi l’olio e versa, poco alla volta, 300 ml di acqua tiepida. Continua a lavorare l’impasto per altri 5 minuti, poi mettilo a lievitare in un ambiente caldo, coperto con un canovaccio umido. Sarà pronto quando raddoppia di volume.
A questo punto, sgonfia delicatamente l’impasto e forma delle palline, tamponandone la base nella farina 0 avanzata. Trasferisci le palline su una teglia rivestita con carta forno.
Copri e lascia lievitare ancora per 40 minuti. A lievitazione ultimata, inforna a 180° per 30-40 minuti. Servi il pane di castagne tiepido, accompagnato con salumi, ma anche con miele, burro o marmellata

Le castagne in cucina

Sazianti, ricche in fibre e minerali, le castagne sono un alimento autunnale prezioso per la nostra salute. Essendo ricche di sostanze amidacee sono nutrienti ed energetiche (circa 287 calorie in 100 grammi) e possiedono anche una grande percentuale di sali minerali quali: potassio che funge da antisettico e rinforza muscoli e ghiandole; fosforo, essenziale per la formazione della cellula nervosa; zolfo, antisettico, disinfettante, particolarmente importante per la robustezza delle ossa; sodio, utile alla digestione ed essenziale per l’assimilazione dei cibi; magnesio, vero e proprio equilibratore dell’umore rigeneratore del sistema nervoso; calcio, essenziale per la formazione delle ossa, del sangue e dei nervi; cloro, importante per la salute dei denti e dei tendini e infine il ferro per una buona circolazione del sangue. Essendo, infine, ricche di fibra hanno un effetto positivo sulla motilità intestinale, sulla microflora e sulla riduzione della colestorolemia.