Contenuto principale

Messaggio di avviso

INFORMATIVA: Per migliorare l'esperienza di navigazione delle pagine, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la "privacy policy".
Acconsenti all'uso dei cookie?

LE STAGIONI NEL PIATTO

del servizio Dietetica pediatrica AOU Meyer

Ingredienti per 4 persone

  • gr. 300 di tacchino
  • gr. 70 di uva bianca
  • gr. 70 di uva nera
  • una cipolla rossa
  • qualche rametto di rosmarino fresco
  • una manciata di semi di sesamo
  • sale q.b.

Preparazione. Lavate l’uva, separate gli acini dal raspo e tagliateli in due. A parte, tagliate a bocconcini la carne di tacchino. In una padella rosolate a fuoco lento la cipolla con poco olio ed un pizzico di sale fino a farla dorare. Una volta cotta mettetela da parte e cuocete nello stesso olio i bocconcini di tacchino aggiungendo sale ed un pizzico di pepe. Dopo circa 5 minuti aggiungete gli acini di uva e proseguite la cottura per almeno 10 min fino a che i bocconcini non saranno ben rosolati. Spegnete il fuoco e spolverate i bocconcini con i di semi di sesamo e servite in tavola.

Qualche curiosità sugli alimenti

L'uva. Buona parte dei componenti salutari dell’uva sono contenuti nella buccia, quindi l’acino andrebbe mangiato intero. Ad esempio, la buccia dell’uva nera contiene notevoli quantità di polifenoli e resveratrolo, che hanno proprietà antiossidanti. Questo frutto aiuta anche in caso di stitichezza di problemi legati alla circolazione venosa. L'uva, inoltre, è molto ricca di zuccheri direttamente assimilabili (glucosio, levulosio, mannosio); contiene inoltre acidi organici, sali minerali (potassio, ferro, fosforo, calcio, manganese, magnesio, iodio, silicio, cloro, arsenico), vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B.

Semi di sesamo. I semi di sesamo rappresentano una fonte preziosa di elementi nutritivi, racchiusi nelle minuscole dimensioni di ognuno di essi. Questi semi possono essere considerati come una delle principali fonti vegetali di calcio. 100 grammi di semi di sesamo contengono infatti contenere dagli 800 ai 1000 milligrammi di calcio. Sono inoltre ricchi di fosforo, magnesio, ferro e di acidi oleici. Questi ultimi contribuiscono a ridurre i livelli di colesterolo LDL nel sangue e a incrementare la presenza di colesterolo "buono" HDL.