Contenuto principale

Messaggio di avviso

INFORMATIVA: Per migliorare l'esperienza di navigazione delle pagine, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la "privacy policy".
Acconsenti all'uso dei cookie?
Bambino seduto a tavola felice di mangiare le verdure
La
  gravidanza in presenza di cardiopatia

“La gravidanza in presenza di cardiopatie” è il titolo del convegno che il nostro ospedale ospiterà venerdì 27 gennaio. Il convegno, organizzato come segreteria scientifica dalle dottoresse Silvia Favilli e Gaia Spaziani, della SOC Cardiologia Pediatrica – SOS Cardiopatie Congenite dell’Adulto del Meyer, vede la partecipazione di molti specialisti ed è l'occasione per approfondire il tema della gestione della gravidanza in presenza di cardiopatie sia nella mamma che nel feto.

Dopo il saluto del direttore generale, dottor Alberto Zanobini, e del presidente della Fondazione Meyer, professor Gianpaolo Donzelli, introdurrà la giornata il dottor Roberto Biagiotti, Responsabile della Diagnosi prenatale e dei difetti congeniti del Meyer, con un intervento che pone l'accento sull'importanza della sinergia tra ginecologo e cardiologo in presenza di gestanti cardiopatiche e di feti con cardiopatie congenite. Il convegno, che vede fra i moderatori anche la dottoressa Iva Pollini della nostra Cardiologia, è l'espressione della collaborazione tra la cardiologia dell'AOU Meyer (che si occupa non solo di cardiopatie in età pediatrica e dell'età evolutiva ma anche del follow-up del cardiopatico congenito adulto) e il gruppo di Careggi: la nostra Cardiologia si occupa della gestione, in gravidanza, delle giovani donne portatrici di cardiopatie congenite già seguite in età pediatrica e “per questo è preziosa la collaborazione con i cardiologi dell'età adulta”, spiega la dottoressa Silvia Favilli.

La partecipazione al tavolo di numerosi professionisti di altri ospedali toscani (Chiara Arcangeli, Piercarlo Ballo, Paola Del Carlo, Marzia Giaccardi, Federico Mecacci, Simone Mininni, Fabio Mori, Iacopo Olivotto, Guglielmina Pepe) e di specialisti provenienti da altre Regioni, è il risultato di una collaborazione interregionale che ha trovato espressione del Documento di consenso Anmco/Sicp/Sigo su Gravidanza e cardiopatie congenite.