Contenuto principale

Messaggio di avviso

INFORMATIVA: Per migliorare l'esperienza di navigazione delle pagine, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la "privacy policy".
Acconsenti all'uso dei cookie?

https://youtu.be/PReUWM36VuI - 28 gennaio 2016

Che cosa vuol dire fare ricerca clinica pediatrica sui minori? Quali sono le implicazioni etiche e scientifiche? Che ruolo hanno i genitori? Massimo Resti, Direttore UO Pediatria Medica ospedale Meyer di Firenze, spiega che cos'è e di cosa si occupa il Comitato Etico Pediatrico Regionale.

Il Comitato Etico Pediatrico, ubicato presso l’AOU Meyer, è un organismo indipendente, senza vincoli di subordinazione gerarchica nei confronti di altre autorità, con l’obiettivo principale di garantire la tutela dei diritti, della sicurezza e del benessere della popolazione pediatrica (neonati pretermine e a termine, lattanti, bambini e adolescenti) coinvolta in una sperimentazione clinica, fornendo pubblica garanzia di tutela.

La richiesta di valutazione può riguardare gli studi clinici che prevedono l’uso in ambito pediatrico di: medicinali, dispositivi medici, integratori/prodotti alimentari, procedure diagnostiche – terapeutiche – medico- chirurgiche e campioni biologici. La sua competenza si estende anche all’uso terapeutico di medicinale sottoposto a sperimentazione clinica.