Contenuto principale

Messaggio di avviso

INFORMATIVA: Per migliorare l'esperienza di navigazione delle pagine, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la "privacy policy".
Acconsenti all'uso dei cookie?

https://youtu.be/hjaJnlahAm8 - 5 gennaio 2017

Franco Trabalzini, responsabile del reparto di Otorinolaringoiatria dell'ospedale pediatrico Meyer di Firenze, spiega l'attività di diagnosi e cura che riguarda le problematiche dell'udito nei bambini.

Il reparto di otorinolaringoiatria dell'Ospedale pediatrico Meyer di Firenze si occupa di tutte le malattie di naso e gola del bambino ed è un centro di riferimento per lo studio e la diagnosi e il trattamento delle malattie del sistema uditivo.
Vista la complessità e la frequente compresenza di altre patologie nei pazienti affetti da problemi uditivi, il Meyer offre un team multidisciplinare in cui operano in sinergia otorino, neurochirurgo, audiologo, logopedista, anestesista e infermieri.
Il motto del nuovo centro di Otorinolaringoiatria del Meyer, spiega Trabalzini, è “so all can hear”, significa dare a tutti la possibilità di udire, trovando la soluzione per ogni problema di handicap uditivo, con ripristino dei meccanismi biologici dell’udito (chirurgia del sistema di trasmissione del suono, malformazioni congenite, displasie della capsula otica, ecc.) oppure con l’applicazione di sistemi elettronici: protesi impiantabili per conduzione ossea o aerea, impianto cocleare, impianto del tronco encefalico.