Chirurgia di eccellenza al Meyer

14/02/2002 - Nei giorni scorsi l’équipe chirurgica del Meyer, coordinata dal dottor Bruno Noccioli, in collaborazione con il dottor Andrea Valeri della Chirurgia Generale di Careggi, ha realizzato un intervento di plastica esofago-gastrica antireflusso tipo Nissen-Rossetti, per via laparoscopica, in una bambina di 3.800 grammi, per un reflusso gastro-esofageo non sensibile alla terapia medica.

La laparoscopia è una tecnica che consente l’esplorazione della cavità addominale, e quindi l’effettuazione dell’intervento voluto, tramite l’introduzione di strumenti a sonda attraverso piccoli fori. L'esecuzione di questo tipo di intervento per via laparoscopica è oggi abbastanza diffuso in chirurgia pediatrica, ma la sua realizzazione in una bambina così piccola è del tutto eccezionale.

Per realizzarlo l’équipe si è dotata di una strumentazione apposita per dimensioni (tre millimetri) e di un dissettore ad ultrasuoni. L’intervento è stato compiuto in anestesia generale e ha impegnato l’équipe, composta da 4 chirurghi, un anestesista e quattro infermieri per circa tre ore. Attualmente le condizioni della piccola sono pienamente soddisfacenti.

Questo tipo di chirurgia è stato introdotto al Meyer nel 2001, anno in cui è stata avviata la collaborazione con la Chirurgia Generale di Careggi. Da allora sono stati eseguiti numerosi interventi, sviluppando le tecniche in campo pediatrico e consolidando una équipe di cui fanno parte anche il dottor Roberto Mattei e il dottor Federico Pampaloni.


Per ulteriori informazioni: dottor Bruno Noccioli cell. 349/1454299



Pagina aggiornata al: 24 Aprile 2002

Invia ad un amico

Invia