Contenuto principale

Messaggio di avviso

INFORMATIVA: Per migliorare l'esperienza di navigazione delle pagine, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la "privacy policy".
Acconsenti all'uso dei cookie?

https://youtu.be/IGBkyTSk5Qg - 17 ottobrte 2017

Al Meyer anche gli infermieri fanno ricerca. E’ la novità che ha caratterizzato la Giornata della Ricerca e dell’Innovazione celebrata martedì 17 ottobre 2017 presso l’aula magna dell'ospedale Meyer. Come avviene nei grandi ospedali a livello internazionale, anche il Meyer promuove lo sviluppo delle capacità scientifiche anche tra gli infermieri e il personale delle professioni sanitarie.

Ma la medicina del futuro passa anche da un altro progetto fortemente innovativo. Parliamo del tempo protetto per i ricercatori. Oggi l’obiettivo che il Meyer, insieme alla sua Fondazione, vuole centrare è quello di trovare il tempo da dedicare alla ricerca per tutti coloro che intendono farla con costanza e applicazione. Già perché ritagliare dagli obblighi dell’assistenza e della cura, il tempo necessario per occuparsi della ricerca scientifica, è una vera impresa per tanti pediatri. Così il Meyer e la sua Fondazione hanno messo a punto un progetto che mira ad agevolare il personale, salvaguardando per loro quel “tempo protetto” così necessario per fare la ricerca.