Contenuto principale

Messaggio di avviso

INFORMATIVA: Per migliorare l'esperienza di navigazione delle pagine, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la "privacy policy".
Acconsenti all'uso dei cookie?
Franco Trabalzini
Accordo tra Meyer e Cuamm per aiutare l’Africa

Realizzare progetti di cooperazione sanitaria internazionale in Africa in ambito pediatrico, formare il personale sanitario dei paesi africani, favorire lo scambio tra operatori specialisti, inviare medici specializzandi italiani negli ospedali più bisognosi e attivare ricerche cliniche ed epidemiologiche nell’ambito delle patologie infantili: sono questi i punti strategici dell’accordo siglato oggi dall’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze e Medici con l’Africa Cuamm, l’Ong di medici missionari che dal 1950 lavora per la formazione dei medici dedicati a migliorare la qualità dell’assistenza dei paesi in via di sviluppo.

A firmare l’intesa, il Direttore Generale del Meyer Alberto Zanobini e Don Dante Carraro, medico cardiologo e Direttore del Cuamm. La collaborazione tra l’Ospedale pediatrico fiorentino, che è sede del Centro Salute Globale, e l’Ong nasce da una visione condivisa del valore del dialogo interculturale inteso come elemento di sviluppo sociale, assistenziale ed educazionale e dalla volontà di promuovere sinergie nei campi dell’assistenza e dello sviluppo di popolazioni indigenti.

Per raggiungere questo obiettivo, Meyer e Cuamm costituiranno un Comitato Direttivo con funzioni di indirizzo, per la promozione e la supervisione degli interventi di cooperazione che li vedranno lavorare a fianco.