Contenuto principale

Messaggio di avviso

Il Centro affidi del Comune di Firenze opera nell'ambito del servizio Promozione diritti e tutela dei minori e si avvale di un'équipe multidisciplinare formata da assistenti sociali, psicologi ed educatori. Il centro si occupa di:

  • promuovere la cultura dell'accoglienza solidale e dell'affidamento attraverso azioni di sensibilizzazione e informazione;
  • reperire persone e famiglie disponibili all'affidamento familiare e inserirle in una banca dati aggiornata da cui attingere per attivare progetti di affidamento;
  • predisporre percorsi di formazione sulle tematiche dell'affido rivolti a coloro che si avvicinano all'affidamento familiare;
  • sostenere la famiglia prima, durante e dopo il progetto dell'affidamento familiare.

L'affidamento familiare è un aiuto per il minore la cui famiglia vive una situazione di difficoltà. Con l'affidamento il minore incontra una famiglia che lo accoglie e assicura una risposta ai suoi bisogni affettivi ed educativi per il periodo di tempo necessario perché la sua famiglia d'origine superi le difficoltà che hanno portato all'affido.

Come si diventa famiglia affidataria. Le famiglie con o senza figli e le persone singole che intendono effettuare l'esperienza dell'affidamento familiare, residenti nel Comune di Firenze, possono partecipare a un primo incontro informativo durante il quale gli operatori del centro affidi forniranno tutte le informazioni necessarie sull'affidamento e l'organizzazione del servizio.
Se viene confermata la disponibilità a partecipare al progetto si avvierà un percorso formativo: partecipazione al gruppo di informazione-formazione; colloqui individuali (e di coppia) con l'assistente sociale e lo psicologo del centro affidi; una visita domiciliare effettuata dall'assistente sociale del centro.
Alla fine del percorso il nucleo familiare viene inserito nelal banca dati del centro; verrà contattato al momento di attivare un progetto di affidamento familiare.


Risorse correlate